top of page

2 giugno, Festa della Repubblica Italiana: Una ragione in più per restare

Aggiornamento: 3 giu

Diario di un viaggio che racconta di noi...

Italia: un paese di creativi, di artigiani di artisti, di scrittori e di poeti, scienziati, navigatori e santi che tutto il mondo ci invidia; un luogo dove tutti vorrebbero vivere, non solo per la bellezza naturale, ma anche per la possibilità di essere liberi, di crescere, di manifestare e vivere.  Un paese di opportunità che, anche se con fatica, offre uno sguardo positivo sul futuro. 



Il nostro Paese è molto meglio di come spesso viene raccontato: nonostante gli innumerevoli problemi che perdurano, siamo stati capaci di risolverne di grandi. 


Da quel 2 giugno 1946, tutte le donne hanno potuto votare: come ricorda la giornalista Anna Garofalo «Le schede che ci arrivano a casa e ci invitano a compiere il nostro dovere [...], le rigiriamo tra le mani e ci sembrano più preziose della tessera del pane. Stringiamo le schede come biglietti d’amore».  


Da quel giorno, il potere non è più detenuto da un monarca: da quel momento si è promosso lo sviluppo della cultura e della ricerca scientifica, della tutela del paesaggio e del patrimonio artistico, della biodiversità e degli ecosistemi, considerando le future generazioni. 

 

Avremmo bisogno di vederci con occhi di persone a cui è stata negata la libertà, entrare nelle loro storie per apprezzare la nostra Repubblica. Una realtà che ci tocca da vicino, che viviamo insieme ai nostri amici e colleghi arrivati da altre parti del mondo, che ci testimoniano questo: ci possono essere molte ragioni per fuggire dall’Italia, ma è sufficiente averne “una in più per restare” (cit. Mario Calabresi) ed esprimere al meglio il proprio potenziale.  

 

Se io fossi Repubblica:  

Sarei Italia, 

Sarei orgogliosa,  

Profumata di sapori diversi e vestita dai migliori artigiani; 

Saprei di vigneti, mari, monti e campagne 

Avrei una Storia millenaria, di rara bellezza e di profuso ingegno. 

Sarei famosa nel mondo per le mie capacità 

Derisa per la mia indole e celebrata per il mio passato; 

Sarei ancora giovane, per nulla ovvia, così voluta e così straziata. 

Generosa, accogliente, resiliente, resistente. 








I Redazionari di HOLOS

60 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Pasqua 2024

Comments


bottom of page